twit

face

SERVIZI

 

 

MENU PRINCIPALE

dd

u

 

HOME         CHI SIAMO       WEB MARKETING         CONTATTI & PREVENTIVI     PORTFOLIO        SITI  WEB       E-COMMERCE         FORMAZIONE        COLLABORA  CON  NOI


 

sito-idea-web

Realizzazione siti web  Bologna Ravenna - Faenza - Forli - Bologna - Rimini - Realizzazione siti web  Bologna - Faenza - Forli - Bologna - Rimini - Realizzazione siti web  Bologna - Faenza - Forli - Bologna - Rimini -Ravenna  - Bologna Realizzazione siti  web  Bologna - Faenza - Forli - Bologna - Rimini

I contenuti per i motori di ricerca

 Ho  parlato fino adesso di contenuti in funzione del visitatore. ma come li interpretano i motori di ricerca  e che influenza hanno sul posizionamento del sito? La prima cosa da dire è che in realtà nessuno lo sa esattamente se non i programmatori che hanno creato i complessi algoritmi  utilizzati da tali motori per scansionare i siti. Il motore di ricerca che conosciamo di più è Google ed è quello attualmente più utilizzato. Lo conosciamo di più solamente perché il suo staf è venuto incontro ai webmaster con strumenti (i famosi strumenti del webmaster reperibili nel sito di Google) ,guide  che spiegano anche se volutamente non nei particolari i principi base del ottimizzazione SEO. Degli altri come Yahoo ,Altervista ,Virgilio e Bing non si sa assolutamente niente. Su Yahoo fino a poco tempo fa si poteva inserire il nominativo di un sito inserendolo nella sua directory sotto un argomento specifico e a pagamento,ma ora non più.

Analisi dei contenuti

Quello che cercherò di spiegare è frutto della mia esperienza,di esperienza di altri più esperti,di articoli,recensioni che ho raccolto  nel corso degli anni .
I motori di ricerca  di ricerca agiscono più o meno in questo modo  dispongono di complicati programmi segreti che nessuno conosce perfettamente chiamati Bot  o Spider  questi continuamente scansionano i siti che trovano nel web,li valutano   collocano i dati essenziali in un contenitore chiamato indice,un po' come avviene nei libri. Quando l'utente fa una ricerca usa una o più  parole  chiave e seleziona dall'indice tutti i siti che nel titolo,nella descrizione,nel testo contengono più o meno quelle parole. Si può inserire anche una frase ma poi i motori la frammentano in parole o combinazioni di parole (in Google avanzato c'è anche una funzionalità ch permette di cercare frasi  intere).Il criterio con cui trova e ordina i risultati esattamente nessuno lo sa. Si può dire che per ammissione dello stesso Google dipendono da circa 200 criteri. 

Alcune considerazione ricavate da recenti studi 

E' ovvio che per quanto complicati e siano i Bot sono pur sempre programmi fatti dall'uomo,quindi non sono dotati di intelligenza propria e possono interpretare il testo solo da un punto i vista semantico  e non di significato completo del contenuto letto. Altrimenti si dovrebbe parlare di intelligenza artificiale e qui non è il caso.  
Si potrebb invece fare alcune  considerazioni di carattere logico:

i Bot potenzialmente  possono  scansionare tutto i file del sito (qui c'un dubbio) ma di fatto interpretano solo quello che può essere visionato da un  browser internet. Possiamo pensare che  si muovano virtualmente per tutto il web e prendano in modo casuale le pagine web che gli capitano sotto mano. Una volta che iniziano a scansionare la pagina ne seguono i link verso altre pagine. E' proprio in questa scansione che decidono dove collocarle nell'indice. L'indicizzazione avviene per pagine non per sito. Può succedere che non tutte le pagine vengono indicizzate subito,si pensa dipenda da come sono linkate tra di loro.

Si presume che la valutazione sia fatta fondamentalmente  su questi fattori: 

©2012  Luca Minguzzi , tutti i diritti riservati.